PERCORSO DI SPECIALIZZAZIONE "MASTER"

Specializzazione

Fashion Engineer Designer (FED)

Ore di Frequenza Obbligatoria 600
Ore di Frequenza Libera Assistita 600

Responsabile progetto

Prof. Luciano Di Nardo

 

Maste:r Fashion Engineer Designer

Design - Progettazione Avanzata - Controllo di Qualità - Ufficio Prodotto 

"Master" FED è ricerca tecnica sempre finalizzata allo stile e lo stile alla tecnica

 

SBOCCHI PROFESSIONALI e CARRIERA 

1)      Responsabile Progettista di Collezioni (stile)

2)      Responsabile Progettista modelli (Industriali e Sartoriali)

3)      Uomo Prodotto (gestione Budget, contatti, stile, modelli, produzione, Q.C.)

4)      Tecnico per controlli della qualità

 

CONTENUTI 

DIPARTIMENTO ENGINEER/DESIGNER (Techno / Style - Progettazione Modelli)

BASI Industriali (e sartoriali)

N° Minimo 25 basi

La progettazione dei modelli base è fondamentale in quanto determinano lo Stile e il prodotto, dunque l'immagine dell'azienda, e solo successivamente quella delle collezioni.

 

Contenuti Modulo Progettazioni modelli BASI (160 h)

1)     Progettazioni e gestione dei "Modelli Base" (industriali / sartoriali)

2)      Interpretazione e personalizzazione dei progetti dei "Modelli Base"

3)      Elaborazione delle Basi classiche per creare basi per tendenza e per Stile

4)      Industrializzazione delle parti staccate per modelli base

5)      Lettura valutazione delle correzioni ("difetti")

6)      Applicazione delle tecniche di sdifettamento

7)      Certificazione dei risultati di sdifettamento

 

SVILUPPO taglie metodo industriale (e sartoriali)

La corretta e maniacale precisione della progettazione degli sviluppi taglie è fondamentale in quanto garantisce il mantenimento dello standard qualitativo della produzione in modo proporzionale valorizzando lo Stile e il prodotto, dunque l'immagine dell'azienda e la fidelizzazione del cliente.

 

Contenuti Modulo Progettazione Sviluppo delle Taglie (120 h)

1)      Sviluppo Tg. Basi

2)      Sviluppo Tg. Fantasie

3)      Sviluppo Tg. Sartoriale Personalizzato

4)      Sviluppo Tg. Sistemi Internazionali

a.       Comprensione e gestione delle regole di sviluppo

b.      Sviluppi taglie delle basi

c.       Sviluppi taglie delle fantasie

d.      Applicazione delle regole internazionali per lo sviluppo regolare delle taglie

e.      Applicazione delle regole internazionali per lo sviluppo personalizzato delle taglie

f.        Creazione di tabelle personalizzate in riferimento al mercato di riferimento (Commerciale)

 

     CONTENUTI

DIPARTIMENTO DESIGNER / ENGINEER (Style / Techno - Progettazione Fantasia)

 

FANTASIA DESIGNER

N° Minimo 23 Trasformazioni

Progettazione Fantasia (sdifettate e collaudate)

La comprensione delle tecniche e delle logiche di trasformazioni dei Modelli Base sono fondamentali per dare personalità carattere e forza alle creazioni e collezioni.

 

Contenuti Modulo Progettazione Fantasia Gestita (192 h)

1)     Trasformazioni Fantasia e lettura interpretativa dei figurini

2)      Il concetto di Stile, valorizzazione delle linee, personalizzazione delle forme e volumi

3)      Lettura analitica dei figurini per trasformazioni tecniche/creative dei Modelli

4)      Interpretazione dei tagli, dei motivi e spostamenti delle pince nei corpini

5)      Sperimentazione delle tipologie di maniche

6)      Sperimentazione di prodotto e industrializzazione della fantasia

7)      Riprogettare gli originali. Rivisitazioni e contaminazioni di Famosi Designer

 

Contenuti Modulo Progettazione Fantasia in Autonomia (128 h)

1)      Definizione del Budget per la realizzazione del progetto e ipotesi di costo al cliente

2)      Ricerca tendenze, materiali accessori e lavorazioni, definizione dei Mood's.

3)      Disegni e descrizione dei figurini definizione tempi di realizzazione del progetto

4)      Scelta delle Basi per le trasformazioni Stile

5)      Creazione scheda tecnica

6)      Presentazione della collezione all'ufficio commerciale

7)      Progetto Partner per Fashion Capsule (fuori percorso)

 

 CONTENUTI

MODULI FORMATIVI INTERMEDI

L’output derivante dal processo formativo di Accademia LUCIANO DI NARDO è adottabile in gradi Aziende, in Laboratori e Sartorie con strutture artigianali.

Nel percorso formativo sono previsti interventi formativi indirizzati agli atteggiamenti e analisi dei processi.

1)      Gestione dei rapporti interpersonali

2)      Atteggiamenti e comportamenti in azienda

3)      Processi aziendali in funzione del Budget

4)      Gestione dei prodotto; Prototipi/Campioni/Produzioni

5)      Definizioni dei parametri di qualità in relazione ai target aziendali

6)      Procedure e stesure verbali per i Controlli della qualità dei prodotti di abbigliamento

 

Bibliografia
       Dressing Basik Patterns L. Di Nardo


Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti